Blog

Il ghepardo è un gatto enorme e non credo che un piattino di latte basti a soddisfarne l’appetito. Sherlock Holmes
le vie del senso

Le Vie del Senso di Annamaria Testa: la ricca ispirazione

23/06/2017 - SCRIVERE - , , ,

In tempi in cui tutti sembrano avere la riposta giusta al momento giusto avevo bisogno di una guida seria, di leggere qualcosa che non si limitasse a promettermi che avrò successo nella vita, ma che mi spiegasse come lavorare bene. Ecco perché ho rispolverato un volume che ogni copy dovrebbe leggere ‘Le vie del Senso‘ di Annamaria Testa.

Sorrido quando leggo le ricette magiche del copywriting in rete e mi rifugio subito nel blog o nel sito di Annamaria Testa, donna acuta che i social li usa, certamente, ma con garbo e in giusta dose
Del resto lei può permetterselo, starete pensando, ma in realtà Annamaria Testa è una delle penne più raffinate e creative del nostro presente, una professionista che sa fare i conti con i cambiamenti che la rete chiede a chi esercita il mestiere di scrivere. Annamaria Testa è la chiarezza del copywriting italiano, è un modello al quale molti dovrebbero, a mio avviso guardare.

Le Vie del Senso è un libro piccino ma ispirato, che spiega come una semplice farse come ‘Bella Giornata oggi’ possa cambiare senso a seconda delle modifiche e soprattutto del format nel quale viene inserita.

Nel volume l’autrice gioca con la punteggiatura, con i caratteri, con le grafiche e con le immagini e ci dimostra, alla fine dei conti, che ci sono molti modi per interpretare il significato di una serie di parole.

Proprio così, perché questa semplice farse può acquistare un senso pieno e leggero, un doppio senso ironico, anche un senso completamente negativo se viene inserita in un contesto specifico.

Illuminate la prefazione di Tullio de Mauro e brillante la conclusione alla quale l’autrice arriva, ovvero:

‘Prestare una giusta attenzione alla forma non significa nemmeno sopravvalutarla, fino a costruire un universo di finzione, un ‘dover essere’ che si tramuta in dover apparire’*.

Già, proprio così, perché molto spesso il copy appare e non dice, ma noi tutti sappiamo che la formula magica è dire e apparire allo stesso tempo, è incastonare le parole in un format grafico o fotografico perfetto, che rende l’immagine pubblicitaria un gioiello luccicante.

  • Annamria Testa, Le Vie del Senso, Carrocci Editore 2004

La canzone adeguata per accompagnare il libro di Annamaria Testa ‘Le Vie del Senso’ è Max Gazzè – Una Musica Può Fare