Blog

Il ghepardo è un gatto enorme e non credo che un piattino di latte basti a soddisfarne l’appetito. Sherlock Holmes
geolocalizzare

Cosa significa geolocalizzare?

24/10/2016 - SEO ORGANICO - , , ,

Geolocalizzare è un termine nuovo, che è entrato prepotentemente a fare parte dell’universo social, ma anche del buon SEO organico. Geolocalizzare significa connettere una certa attività ad un luogo, quindi donarle una valenza geografica ben definita.

Geolocalizzare con la scrittura organica: quando non ne vale la pena

Chi scrive per il web deve lavorare fortemente e con impegno nella ricerca delle parole chiave. Si tratta di un compito importante, che getta le basi della buona indicizzazione organica e che permette al blog o al sito in questione di acquistare forza e autorevolezza nel corso del corso del tempo. A livello di geolocalizzazione, vi sono dei casi in cui la stessa può essere utile e auspicabile, altri in cui può tradursi in un orientamento controproducente.

Se un’azienda produce penne di design, si presuppone che la diffusione del prodotto sia nazionale, magari internazionale, non certo confinata entro il suo territorio di produzione. In questo caso, la geolocalizzazione è limitante quanto sfavorevole. Attenzione, perché molte volte la geolocalizzazione può essere sinonimo di pregio. Sappiamo che nell’area di Nove, in provincia di Vicenza, si producono pregiate ceramiche. Geolocalizzare l’impresa con il nome della città significa fare un’operazione attenta di indicizzazione organica, perché l’utente esperto e che riconosce la qualità delle ceramiche qui prodotte potrebbe digitare nella query del motore di ricerca ‘ceramiche Nove‘. In questo frangente l’azienda deve essere trovata, quindi la geolocalizzazione può essere utile, perché diventa sinonimo di pregio e di tradizione, anche se le ceramiche vengono vendute in tutto il mondo.

Geolocalizzare: quando è importante

Geolocalizzare diventa di vitale importanza quando l’impresa si muove sul territorio. Prendiamo, ad esempio, un salone di estetista, un parrucchiere, un bar o un locale. Si tratta di servizi che sono radicati sul territorio e che vengono spesso cercati dagli utenti assieme alla località di riferimento. Se cerco ‘parrucchiera Vicenza‘, mi aspetto di trovare risultati geograficamente vicini, perché come utente abito questa area geografica o perché in questo momento mi trovo in questa precisa località del mondo.

Geolocalizzare diventa quindi fondamentale, a conti fatti, aiuta la SEO organica perché riduce il campo. Una key ‘parrucchiere Vicenza’ sarà sicuramente più facile da indicizzare rispetto al corrispettivo ‘parrucchiere‘, tanto più che la professione da sola non merita, in questo caso, di essere indicizzata, perché sarebbe controproducente quanto inutile.

Ora che abbiamo chiarito cosa significa geolocalizzare, è importante conoscere il valore di una scelta ben fatta e capire come inserire la geolocalizzazione nel testo. Google premia chi scrive in modo fluido e fa scendere chi ‘inzeppa’ gli articoli di termini studiati solo ed esclusivamente per scalare le pagine dei motori.

La geolocalizzazione deve quindi essere leggera, fluida e coesa, mai forzata e sempre naturale. Un aiuto può, inoltre, arrivare dai plugin di WordPress, che sfruttano la connessione con Google Maps. Se chi sceglie la nativo e gratuita estensione wordpress.com può contare su un sistema automatico, chi amministra un blog o un sito può impiegare plugin come Geo MushUp o similari, al fine di legare anche ‘tecnicamente’ la geolocalizzazione del proprio blog o portale di riferimento.

0 Comments

Leave a Reply